Coordinamento CARE

Coordinamento delle Associazioni familiari Adottive e Affidatarie in Rete

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Comunicazione Hanno detto di noi
Hanno detto di noi

Monya Ferritti - Adozioni : le famiglie italiane hanno dimostrato di esserci, ora però serve supporto" Vita.it - 22 ottobre 2018

vita

Adozorto

Adozioni : le famiglie italiane hanno dimostrato di esserci, ora però serve supporto


articolo di Monya Ferritti, presidente del Coordinamento CARE e membro della commissione per le adozioni internazionali. 

Il 66% dei minori adottati in Italia nel primo semestre del 2018 aveva uno special needs. Le famiglie Italiane sono particolarmente generose nell’accoglienza di questi bambini ed è un grande valore. Una generosità consapevole che si radica nel lavoro fatto dall’associazionismo familiare, dagli enti autorizzati e dai servizi territoriali. Si tratta ora di continuare ad investire in questo senso, a cominciare dalla scuola e dalla salute

Consulta l'articolo  Fonte: Vita.it - 22  Otttobre 2018

 

Minori fuori famiglia: intervista a Monya Ferritti - Corriere della Sera - 30.01.18

logo corriere

Giovani adulti (dimenticati): cosa succede ai ragazzi che ai 18 anni escono dai percorsi tutelati per minori?

Monya Ferritti, presidente del Coordinamento CARE e membro della nuova commissione per le adozioni internazionali, ritiene si debba fare molto di più per facilitare l’ingresso dei piccoli in una nuova famiglia, prima che crescano troppo: «Servirebbero nuovi strumenti, più flessibili, per permettere ai tribunali dei minori di superare un atteggiamentoconservativo, a volte ideologico, sui legame di sangue. La conseguenza è lo stallo delle vite di centinaia di bimbi e ragazzi. Ci si accorge troppo tardi che non è possibile recuperare i genitori d’origine, quando ormai i bambini sono diventati grandi e diventa difficile trovare chi si prenda cura di loro».

Consulta l'articolo   Fonte: Corriere della Sera #buonenotizie - 30 Gennaio 2018


 

IL MATTINO: "Afragola e Napoli per due giorni capitali italiane dell’adozione e dell’affidamento"

logo-mattino

Afragola e Napoli per due giorni capitali italiane dell’adozione e dell’affidamento

"Si contano 34 associazioni provenienti da Palermo ad Aosta in rappresentanza di oltre 5000 famiglie si incontreranno per due giorni il prossimo 14 e 15 ottobre ad Afragola e a Napoli nell’ambito dell’assemblea annuale del Care, il Coordinamento delle Associazioni nazionali delle famiglie adottive e affidatarie. 

Leggi tutto...
 

LatinaCorriere: il CARE organizza un corso di formazione per insegnanti a partire dal 16 marzo '17

Latinacorriere.it - Latina, accoglienza alunni adottati: il corso promosso dal Comune

logo-latina-corriereLatina, 14 marzo 2017 - Parte giovedì 16 marzo, presso la scuola “Celli” di piazza Moro a Latina, il corso di formazione per gli insegnanti sul tema dell’accoglienza degli alunni adottati. [...] Il corso è stato organizzato con il patrocinio del Coordinamento delle associazioni familiari adottive e affidatarie in Rete (Care) e dell’Ufficio Scolastico Regionale.

 

L'Huffington Post: il CARE promotore della petizione sul mancato bonus bebè, un anno fa

Huffingtonpost.it - Un bambino che arriva è una famiglia che nasce

logo-huffington-post6 marzo 2017 - Di circa un anno fa la notizia che la Lombardia, aveva stabilito di non concedere il bonus bebè ai figli adottivi appena arrivati a casa [...] Si trattò, evidentemente, di un provvedimento iniquo e discriminatorio, che spinse subito le Associazioni Familiari adottive e affidatarie del Coordinamento Care a lanciare una petizione sulla piattaforma change.org, raggiungendo in un baleno l'obiettivo delle 1500 adesioni...

 

Ai.Bi. annuncia il Convegno organizzato dal CARE il 18 marzo '17 "La scuola che vorrei"

Roma, 18 marzo. “La scuola che vorrei”: il Care accompagna docenti, genitori e operatori alla scoperta delle giuste strategie per l’integrazione dei figli adottivi

aibi

È il primo vero banco di prova per ogni minore adottato: il primo luogo, esterno alla famiglia che lo ha accolto, in cui un bambino proveniente da lontano incontra la realtà in cui è destinato a vivere in futuro. La scuola ha dunque un ruolo centrale nell’integrazione sociale dei figli adottivi. [...] Di tutto questo si parlerà sabato 18 marzo a Roma, nel corso del convegno "La Scuola che vorrei", organizzato dal CARE (Coordinamento delle associazioni famigliari adottive e affidatarie in rete).

 


Pagina 1 di 30
FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS FeedPinterest
1602081_574512332658974_8140670920475715474_o.jpg

In evidenza

Banner


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento del sito. Se vuoi saperne di più consulta la privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.